Un mondo nuovo ma vecchio

L'incontro con Beppe Bolchi, mi ha introdotto un mondo nuovo, quello della fotografia stenopeica. 

Ciò che mi affascina della stenoscopia è che ha radici vecchissime: ne parla Aristotele già nel IV secolo a.C..

E' una fotografia senza tempo, un pricipio che sfrutta il principio della camera obscura e un piccolo forellino al posto dell'obiettivo, il foro stenopeico

Affascinato da tutto ciò, ho realizzato la mia piccola "camera obscura", che vedete sopra, e ho cominciato a scattare fotografie (che trovate qui)

01

Altro in questa categoria: 17 Marzo 2011 - Una giornata Italiana »